venerdì 17 settembre 2010

Adobe VS Linux: sempre un passo indietro rispetto a Windows

Qualche mese Adobe aveva annunciato di non voler supportare flash a 64 bit per Linux. Una notizia sconvolgente, dal momento che Mark Shuttleworth ha intenzione di abbandonare il supporto ai 32 bit dato che
"sono delle CPU ormai datate"
(smentite se ci sono stati cambiamenti che mi sono sfuggiti).

Ad ogni modo il 15 settembre è stato rilasciato il nuovo flash, nome in codice "square", e sul sito della adobe labs è presente una developer preview. Insieme alla nuova versione torna il supporto ai sistemi linux 64 bit ma i problemi non finiscono qui: per Windows, infatti, è presente il supporto all'accelerazione video (quindi buona parte dell'elaborazione dell'immagine flash, viene affidata alla scheda video, rendendo il tutto molto più rapido e responsivo) per Linux invece non è possibile.
Mike Melanson, ingegnere responsabile di Flash per linux ha provato ad aggrapparsi a molte scuse, tutte prontamente distrutte dai maghi di Phoronix. Come sempre i linuxiani rimangono indietro, finchè non svilupperanno una valida alternativa. Vedremo cosa accadrà con l'avvento di HTML5...

Nessun commento:

Posta un commento