giovedì 30 settembre 2010

Ubuntu si schiera con LibreOffice

Oracle si sta facendo odiare dalla community Opensource. Ebbene sì, dopo aver subito il colpo della fondazione di LibreOffice adesso comincia a perdere numerosissimi utenti, dato che Google, Red Hat, Novell e Free Software Foundation appoggeranno LibreOffice.
Ubuntu non poteva assolutamente esimersi dal partecipare a questo ambizioso progetto e Shuttleworth rilancia:
Office productivity software is a critical component of the free software desktop, and the Ubuntu Project will be pleased to ship LibreOffice from The Document Foundation in future releases of Ubuntu.
La produttività office è un componente fondamentale del desktop gratuito, Ubuntu sarà orgogliosa di rilasciare LibreOffice nelle prossime versioni di Ubuntu.
Cosa avverrà ad Oracle dopo l'ennesimo fallimento con la community? Viene da chiedersi se l'acquisizione di Sun abbia arrecato danni piuttosto che giovamento all'azienda.

Una cosa comunque è certa: Oracle sta dalla parte del commerciale e, dato che buona parte degli strumenti server-side, ma anche client-side, sono Open non le resta che cambiare direzione o affonderà ben presto (questo, ovviamente, è solo un mio parere).

Nessun commento:

Posta un commento