mercoledì 13 ottobre 2010

Mulve chiude i battenti. Apre Pirate (che sta per lasciare).

Mulve, dopo aver sollevato un bel polverone, da le dimissioni: i suoi sviluppatori (o il suo svilupatore) preferiscono non essere più perseguitati e scelgono di abbandonare il progetto.
We have received too much unneeded attention, and in order to be able to continue living our lives we do not want to fight this.
Abbiamo ricevuto inutilmente troppa attenzione, per poter continuare a vivere le nostre vite, non vogliamo più combattere. 
Lascio a voi il giudizio su questa inutile affermazione (citando D.E., Sviluppatore Mulve). Poco tempo dopo, su Google Code, appare malizioso un nuovo progetto, stavolta opensource, denominato Pirate.

Dopo un paio di giorni il progetto scompare nel nulla ma rimane ancora l'eseguibile scaricabile e il sorgente nelle mani della community: l'autore ha deciso di abbandonare prima che sia troppo tardi. Ad ogni modo il software è auto-aggiornante e questa è la release che sono riuscito a trovare in rete:
http://www.megaupload.com/?d=PZSC34QN

Nessun commento:

Posta un commento