lunedì 25 ottobre 2010

Ubuntu con QT? Probabilmente si!

Dopo aver discusso sulla validità di Gnome-Shell, arriva la stangata finale: Ubuntu sta considerando se lasciare o meno GTK+ in favore di QT.
Cosa sono GTK e QT? Un po' di cenni storici...
Sono delle librerie che permettono di realizzare l'interfaccia grafica di un sistema operativo (bottoni, etichette, input di testo, disposizione dei componenti grafici...). Le librerie Gtk sono state ideate e realizzate dal team di Gimp e, successivamente, adottate da Gnome. Le QT, invece, sono state adottate da KDE e sono ufficialmente supportate da Nokia.
Dove sta andando, quindi, Ubuntu?
Con il probabilissimo fallimento di Gnome 3 ad Ubuntu non resta che adottare una nuova soluzione. Molti penseranno "Evvai KDE default!", invece no. Ripercorrendo la storia di Ubuntu, si può notare che la distribuzione, piuttosto che collaborare con Gnome, ha ridefinito alcuni componenti personalizzati (vedi notifiche). Ultimamente, poi, è stata introdotta anche l'interfaccia grafica Unity per i netbook.

Torniamo al presente: Ubuntu cerca di affiancarsi agli altri concorrenti (vedi Ubuntu Light) piuttosto che contrapporsi. I nuovi requisiti per accedere al mercato tecnologico sono:

  • Compatibilità con i processori ARM, oltre che x86;
  • Funzionalità Touch per le applicazioni;
  • I software devono essere multipiattaforma;
  • La creazione di una nuova applicazione deve essere il più semplice possibile;
QT è l'unica libreria grafica che ha tutte queste caratteristiche e, in più, si profila come un buon pretesto per fare qualche accordo con Nokia che ultimamente cerca di sopravvivere al fenomeno Android.
Tutto sembra convergere in favore di QT con l'aggiunta di soluzioni ad-hoc create da Canonical.
Alla fine di questo UDS (Ubuntu Developer Summit) capiremo meglio quali saranno gli obiettivi di Ubuntu Natty Narwhal!

Nessun commento:

Posta un commento