lunedì 18 aprile 2011

[Guida/Tutorial Unity] Introduzione

Poichè all'interno di Ubuntu 11.04 non viene presentata una guida adeguata all'utilizzo di Unity, ho deciso di redigere una serie di articoli che aiutino i nuovi utenti per entrare nel nuovo desktop proposto, progettato ed implementato da Canonical.
Tutto ciò che viene spiegato all'interno di questa guida è reperibile anche in rete, ma il mio obiettivo è quello di raccogliere all'interno di uno stesso sito (suddiviso in articoli), tutti i concetti fondamentali per permette a tutti gli utenti di avere un punto di riferimento per l'utilizzo di Unity.
A CHI E' DIRETTA QUESTA GUIDA?
Ovviamente questa guida mira ad avere un target abbastanza ampio di utenti. Ciò non significa che il mio obiettivo si quello di fornire informazioni su "Cos'è Ubuntu?" oppure "Quali sono i vantaggi di Linux rispetto a Windows?" oppure "Come si installa un pacchetto?". Quindi le conoscenze fondamentali che dovete avere sono:
  • Come installare Ubuntu:
    • Scaricare ISO di installazione;
    • Masterizzarla / Caricarla su pennetta USB;
    • Installare Ubuntu;
  • Come installare/rimuovere un pacchetto:
    • Tramite Ubuntu Software Center;
    • Via shell;
  • Conoscenza (molto) basilare della shell Linux:
    • Mostrare un TTY;
    • Uccidere processi;
    • Acquisire i diritti di amministratore (sudo);
Se non doveste conoscere le nozioni sopracitate basta fare una ricerca su Google e ci saranno milioni di guide in tutte le lingue del mondo su come effettuare un certo task (installazione Ubuntu, utilizzo di una shell Linux...).
UN PO' DI STORIA
Ovviamente non è possibile tralasciare importanti informazioni e nozioni "storiche" sulla nascita di Unity. Da anni gli utenti Ubuntu vorrebbero avere un'interfaccia grafica più accattivante e più in stile Ubuntu. Così nascono i temi grafici Ambiance e Radiance, il set di icone Ubuntu, le nuove notifiche grafiche, il font  Ubuntu...e tante altre piccole modifiche che hanno reso questa distro nettamente "marchiata" Canonical.
Dopo aver introdotto tutte queste novità Canonical sembra inarrestabile e confida a lungo sul progetto Gnome 3.0, senza contribuire però in maniera sostanziale. Proprio quando Gnome 3 vede praticamente la luce, Canonical decide di rompere "l'alleanza" e creare una propria Shell, non senza i flame degli utenti e degli sviluppatori Gnome. Questa shell si chiamerà Unity poichè unifica la shell utilizzata in Ubuntu Desktop con quella di Ubuntu Netbook Remix che, come dice il nome stesso, è stata disegnata specificamente per i Netbook. Nonostante la rottura, però, Gnome copia Unity e Unity copia Gnome creando un circolo virtuoso (o vizioso?) nel quale i team di sviluppatori si rincorrono per ottenere le migliori funzionalità senza rimanere indietro rispetto ai rivali.
Unity (in alto) vs Gnome 3 (in basso)
Gnome 3, alla fine, viene rilasciato prima di Unity (6 Aprile 2011). Unity verrà rilasciato ufficialmente il 28 Aprile 2011 insieme alla versione 11.04 - Natty Narwhal di Ubuntu. A circa metà Aprile il team di Canonical si vede impreparato al rilascio proprio perchè Unity è poco stabile, pieno di bug, e ostico da installare, quindi si chiede se è davvero indispensabile rilasciarlo insieme a Ubuntu 11.04. Dopo un paio di giorni, sorprendendo tutti, viene annunciato che Unity sarà presente all'interno di Ubuntu Natty. La sorpresa degli utenti nasce dal fatto che Canonical ha sempre preferito introdurre nuovi componenti solo dopo un lungo periodo di rodaggio e testing da parte degli utenti (vedi le release di Gnome).

QUANDO UTILIZZARE UNITY?
Nonostante le migliori intenzioni di Canonical, Unity non sembra molto stabile soprattutto perchè spesso provoca degli UI Freeze (cioè il display diventa irresponsivo). In questo caso, spesso è necessario forzare la chiusura della sessione senza la possibilità di salvare il lavoro svolto (documenti di testo, file excel, progetti vari...) provocando la perdita inesorabile di quest'ultimo. Il mio consiglio è quello di utilizzare il desktop default di Gnome 2 (nei prossimi articoli della guida spiegherò passo passo come fare).
MA ALLORA PERCHE' UTILIZZARE UNITY?
So che potrebbe sembrare contraddittorio: ma è davvero importante utilizzare Unity, magari quando si naviga sul web, o si chatta su empathy, o si ascolta musica ... Il motivo è semplicissimo: la stabilità di questa nuova interfaccia grafica dipende dal numero di bug che vengono segnalati (e ovviamente risolti). Maggiori sono le segnalazioni, più sono i bug risolti, maggiore sarà la stabilità di Unity. Questa è il motivo per cui l'open-source funziona: TUTTI gli utenti possono partecipare in un modo o nell'altro al processo di sviluppo del software, dalle traduzioni, al bug reporting, alla programmazione, al bug fixing...basta solo conoscere un po' di inglese (eh sì, è indispensabile). Se volete segnalare un bug di Unity dovrete registrarvi su launchpad per poi poter segnalare un bug o semplicemente fare una domanda o proporre una nuova funzionalità nulla pagina di sviluppo di unity.



2 commenti:

gianni ha detto...

ciao stavo leggendo la tua guida e mi è sembrata interessante, solo che non trovo i capitoli successivi all'introduzione... me li potesti indicare per favore?
grazie

Otacon ha detto...

Ciao Gianni! Grazie per aver dimostrato interesse verso questo post ma, purtroppo, attualmente non ho molto tempo per completare questa guida o, in generale, di aggiornare il blog. Rimani comunque in contatto con il sito perchè suppongo che oramai questa guida verrà riscritta ed aggiornata non appena uscirà il nuovo Ubuntu (sperando che, per allora, sarò riuscito a ritagliarmi un po' di tempo libero).

Posta un commento