venerdì 4 novembre 2011

Il "Game Over" di Linux (???)

E' da un po' che leggo notizie qui e la su questa storia del Game Over di Linux e, ancora una volta, mi sento chiamato a dover dire la mia. Partendo da questi articoli [1] [2] dove ognuno dice la sua, credo sia indispensabile cercare di valutare senza prendere ne la posizione del sys-admin o del programmatore C ne la posizione del vecchietto di 75 anni che, una volta raggiunta la pensione, si dedica al computer per riscoprire questo fantastico universo in modo da sentirsi ancora "al passo con i tempi".
Dato di fatto è che ogni sistema operativo commerciale (Windows e MacOSX) ha il suo punto di forza: Windows riesce ad essere compatibile con qualsiasi software/hardware in giro per il mondo ed è leader del settore videoludico mentre MacOSX, non potendo convincere tutti i produttori a scrivere dei drivers/moduli per il proprio sistema operativo, ha deciso di offrire una limitatissima gamma hardware. MacOSX, però, ha colpito Microsoft laddove era più debole: la stabilità!
E se invece tiriamo in campo Linux? Beh si è gratuito...anche opensource...magari più performante di altri sistemi (non sempre)...e poi? 200 distribuzioni differenti, 20 desktop environment, 40 librerie grafiche, 2 server grafici, i driver wireless non funzionano mai, per non parlare quelli della scheda video o i settaggi della scheda audio da fare a mano, codec liberi, codec semiliberi, codec proprietari, java versione sun e java versione open, ogni giorno esce un nuovo lettore mp3, ogni giorno esce un nuovo lettore multimediale, ogni 2 giorni esce una nuova "dock in stile MacOSX" con motore fisico/grafico/riflessi/rifrazioni/retroproiezioni/customizzazioni/...
Forse nessuno si è reso conto che il punto di forza di tutti quei sistemi basati su Gnu/Linux (chiamatelo come vi pare) cioè la "possibilità di una scelta infinita", probabilmente è il suo reale punto debole... Pensate soltanto cosa potrebbe significare una sola distro realizzata da Gnome + Kde + Xfce + Nouveau + Mesa + Wayland + LibreOffice + QT (ovviamente tutto ciò non inteso come alternative, ma tutti gli sviluppatori dei singoli progetti messi insieme per discutere e decidere una sola realizzazione, magari adatta ad ogni tipo di dispositivo: dallo smartphone al server!)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ti scrivo mentre lavoro e non posso farlo però....esatto !! HAI RAGIONE !!!

Enea ha detto...

Già, anche secondo me hai ragione. Anche per l'utente che cerca supporto, prima di digitare il problema in google, si tratta di scrivere almeno 2 o 3 sigle; il risultato poi è sempre un misto...

Ho letto anche la tua recensione di Ubuntu vs Fedora.

Sono un utente ubuntu da ormai qualche anno, le decisioni unilaterali di canonical sull'interfaccia (unity) non mi sono piaciute ed ho sempre trovato una modalita gnome-session-fallback che riusciva ad arginare l'acqua sporca.
Purtroppo nella 11.10 la modalita di fallback non funziona molto bene (*penso* sia dovuto al mischiare gnome-panel con gnome3)

Da due giorni ho installato fedora 16, dopo quasi 1 giorno di tweaks e installazioni di pacchetti non presenti, sono arrivato ad una post-installazione decente.

Data la tua scelta simile alla mia, ovvero passare da ubuntu a fedora, posso chiederti se sei tornato sui tuoi passi o hai cambiato ancora distro o sei passato al lato oscuro :P?

Orfeo Ciano ha detto...

@Enea:
Sulle performance Fedora credo non abbia proprio rivali. L'ho installato anche in un pc abbastanza vecchiotto e sono circa 9 mesi che faccio aggiornamenti...mai cazzato uno (tranne in un singolo caso, ma sulla homepage di Fedora c'era scritto in cubitale "C'è un problema con gli aggiornamenti, dovete utilizzare questo comando!").
Passando invece ai punti a sfavore, Fedora è abbastanza ostico: per trovare, scaricare ed installare un pacchetto bisogna ogni volta fare i salti mortali...e non è detto che tu lo trovi...
Sinceramente sono tentato, anzi, tentatissimo di passare a Mint Debian!Al momento sono tornato a linux Mint standard perchè ho MOLTO da studiare sul pc e non posso perdere 4 ore per configurarlo e poi 2 per studiarci...
Recensirò anche quello =)

Posta un commento